Decreto Sicurezza bis strutture ricettive

Decreto Sicurezza bis, ci sono novità per le strutture ricettive e le locazioni turistiche

Con l’approvazione del cosiddetto ‘decreto sicurezza bis‘, ci sono delle importanti novità che riguardano le strutture ricettive e le locazioni turistiche.

Come riportato da anbba.it, infatti, l’articolo 9 comma 3 del TULPS (cioè il testo unico delle leggi di pubblica sicurezza), avrà una formulazione totalmente diversa e cambia le carte in tavola di chi ha una struttura ricettiva. Infatti, “entro le ventiquattro ore successive all’arrivo, e comunque entro le sei ore successive all’arrivo, nel caso di soggiorni non superiori alle ventiquattro ore, i soggetti di cui al comma 1 (strutture ricettive e locazioni turistiche) comunicano alle questure territorialmente competenti, avvalendosi di mezzi informatici o telematici o mediante fax, le generalità delle persone alloggiate”.

Il provvedimento entrerà in vigore 90 giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Insomma, una novità importante da tenere a mente se non si vuole incorrere in sanzioni. Ma che non è stata opportunamente pubblicizzata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *