Marketing turistico e comunicazione degli hotel: gli errori più comuni

Marketing turistico e comunicazione degli hotel: gli errori più comuni

Quante volte hai visto che un hotel non abbia un sito accettabile e profili social praticamente inesistenti? Quante volte, prezzo a parte, non hai percepito alcuna differenza tra le varie strutture alberghiere? Ecco, nel marketing turistico si commettono diversi errori. Alcuni si trascinano da anni ma, non sappiamo ancora per quale motivo, persistono. Noi, da utenti finali e da persone che lavorano in questo settore, ne abbiamo selezionati tre.

Non rispondere alle mail

Credici: non rispondere alle mail ti fa perdere un mucchio di clienti. E, inoltre, è un atteggiamento che dà fastidio. Possibile che tu non abbia una risorsa che si dedichi al customer care? Possibile che, anche in estate, tu non abbia neppure un minuto di rispondere a una richieste di un possibile cliente?

E, dall’altro lato, possibile un nuovo cliente non valga qualche minuto del tuo tempo?

Avere un sito ‘innavigabile’

E, qui, purtroppo, gli esempi sono davvero tanti. Oggi, nonostante moltissime persone non abbiano neppure più il PC ma facciano tutto da mobile, c’è chi si ostina ancora a realizzare un sito che non sia navigabile su smartphone e tablet. Questo, però, nel migliore dei casi.

Non mancano siti imbottiti di frasi fatte, prese qua e là sul web, delle classiche parole che nulla aggiungono al vero motivo per cui un utente debba scegliere proprio la tua struttura. O, ancora, foto sgranata e una lentezza da fare invidia a una tartaruga.

Profili social inesistenti

È vero, è molto difficile che un utente possa trovare la struttura prima sui social. Generalmente si cerca su Google o sulle varie OTA. Ma i social network sono un mezzo di convincimento per le persone. Nel senso che se sei indeciso, può capitare di andare a vedere i profili sui social e, quindi, valutare le recensioni, le foto e cosa offrono.

Invece, se non sei presente, rischi di mostrare una certa trascuratezza. Del resto, se non curi bene neppure i tuoi profili social, perché dovresti curare bene il cliente?

Non vuoi più commettere questi errori? Contattaci per una consulenza gratuita!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *